Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

05 agosto 2020 ore 17:45

CRONACA METEO. TEMPORALI anche forti sulle regioni centro-meridionali. Adriatico nel mirino. Situazione ed evoluzione

Cronaca maltempo Italia, temporali e grandine

SITUAZIONE ORE 17,30. GRANDINATE E ALLAGAMENTI PUGLIA - E' la Puglia la regione al momento bersagliata dai fenomeni più intensi. Sulle Murge sono in atto temporali intensi e nubifragi, anche accompagnati da grandine. Più a sud allagamenti sono segnalati sulla Strada Statale che collega Brindisi a Lecce, con il pluviometro che a san Pancrazio Salentino (BR) in poche decine di minuti è schizzato a 45mm.

MALTEMPO IN CAMPANIA - Anche la Campania è alle prese con fenomeni a tratti di forte intensità, come a Salerno, con i fenomeni che interessano il centro della città. Infine segnaliamo altri temporali sparsi sul basso Lazio, qua e là in Calabria, specie sulla Sila, in Abruzzo ed i primi fenomeni che iniziano ad interessare il Messinese.

SITUAZIONE ORE 14,25. ROVESCI E TEMPORALI SEMPRE PIU' ORGANIZZATI SULLE REGIONI CENTRO-MERIDIONALI - Il vortice di bassa pressione sta ormai per raggiungere il Sud Italia e intorno al suo centro si sviluppano temporali sparsi, localmente anche forti. Sull'alta Puglia forti temporali interessano il Gargano con accumuli pluviometrici fino a 50mm a Peschici.

Nel frattempo si sono attenuati i fenomeni sulle Marche settentrionali, insistono invece tra basse Marche ed Abruzzo. Sulla sponda opposta dello Stivale rovesci interessano il basso Lazio ma soprattutto Campania e Lucania con fenomeni anche intensi sul Materano e locali sconfinamenti alla Calabria.

SITUAZIONE ORE 12. TEMPORALI IN INTENSIFICAZIONE AL CENTRO-SUD - Come nelle attese l'instabilità sta prendendo piede sulle regioni centrali adriatiche e al Sud, con i temporali che dalle Marche si sono propagati ad Abruzzo, Molise e alta Puglia. Notevoli le celle temporalesche che si sono sviluppate sul Gargano e al largo dell'Adriatico, sulle Isole Tremiti, dove gli accumuli pluviometrici hanno in breve tempo raggiunto e superato i 35mm.

Intanto anche sul settore tirrenico più meridionale stanno prendendo forma focolai temporaleschi, alcuni sul settore calabro-lucano, altri sulla Sila con sconfinamenti fin sulla costa ionica calabrese, per ora con accumuli pluviometrici poco significativi.

SITUAZIONE ORE 9,55. Il vortice di bassa pressione si posiziona in queste ore sulle regioni dell'Italia centrale e intorno ad esso è attiva una circolazione antioraria che innesca nubi minacciose, alcune delle quali sono in marcia dall'Adriatico verso la costa marchigiana. Temporali stanno interessando buona parte della regione, in particolare il settore meridionale, fino a sconfinare al nord dell'Abruzzo. Altri rovesci sparsi sono in corso più a nord tra la Romagna, Veneto e Friuli VG. Qui il grosso dei fenomeni è avvenuto in nottata, con accumuli pluviometrici fino a 30mm sul Ravennate, a cui è seguita un'attenuazione. Si segnalano infine alcuni rovesci sparsi sulle regioni più meridionali, in particolare tra Calabria e Golfo di Taranto, in un contesto di variabilità con schiarite localmente ampie. Ma sarà nelle prossime ore chele regioni centro-meridionali vedranno una netta intensificazione dell'instabilità con temporali anche forti. Ecco i dettagli:

METEO ITALIA PROSSIME ORE. Al Nord ampie schiarite su Nordovest, Lombardia e gran parte dell'Emilia. Permarrà una certa variabilità invece al Nordest con qualche rovescio o locale temporale fino al mattino su Friuli, coste venete e Romagna, ma in esaurimento in giornata. Al Centro instabilità in intensificazione in giornata, con piogge e temporali fino al pomeriggio, anche forti sul versante adriatico e sulle zone interne e localmente accompagnati da grandine, ma in attenuazione in serata a partire da nord. Variabile sul versante tirrenico con qualche rovescio o focolaio temporalesco soprattutto nel pomeriggio sulle zone interne e localmente sulle coste del basso Lazio. Nubi sparse e schiarite in Sardegna con qualche fenomeno diurno all'interno. Al Sud instabilità crescente sulle regioni peninsulari con rovesci e temporali che diverranno più intensi dal pomeriggio sulle aree interne, a tratti anche grandinigeni, ma con frequenti sconfinamenti alle coste. Qualche fenomeno fin sulla Sicilia settentrionale. Temperature in calo al Sud, in ripresa al Nord, Sardegna e alto Tirreno.

Meteo Italia mercoledi






Fotosegnalazione di Torino di sangro marina


Ancona all'alba

Bellaria (RN) all'alba