Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

30 luglio 2021 ore 15:41

Astronomia. Momenti di paura sulla International Space Station. Imprevista rotazione di 45°

La ISS. International Space Station

Giovedì verso le ore 18,30 italiane il modulo russo Nauka ha attraccato sulla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale, e tutto si è svolto secondo i protocolli. Ciò che invece è stato imprevisto è il fatto che tre ore più tardi i suoi motori si siano improvvisamente riavviati, facendo ruotare su se stessa la stazione orbitante di 45°. Per contrastare la rotazione sono stati azionati i propulsori dei moduli a bordo, cercando di compensare il movimento prodotto sul laboratorio orbitale.

Le comunicazioni tra la ISS e Terra si sono interrotte più volte per diversi minuti, mentre la Stazione ha perso l'allineamento a una velocità di circa mezzo grado al secondo, come ha spiegato Joel Montalbano, responsabile del programma della stazione spaziale della Nasa. Dopo circa un'ora i controllori da Terra sono riusciti a ripristinare i contatti radio con la ISS, il cui movimento è tornato a stabilizzarsi.

In caso di incidente la sonda spaziale Dragon del programma Space X di Elon Musk sarebbe stata pronta a far evacuare l'equipaggio, ma ciò non è stato necessario. La NASA ha assicurato che l'equipaggio non è mai stato e non è in alcun pericolo, anzi che in realtà non ha nemmeno avvertito alcun movimento.